L'intestatario del contratto non può firmare la "privacy" degli altri viaggiatori: il consenso è assolutamente personale. Sarà cura dell'intestatario (parrocchia o parroco, cral o circolo o organizzatore) raccogliere le liberatorie firmate di tutti i partecipanti al viaggio (viaggiatori). Questi consensi (come si legge dalla modulistica predisposta su SFERANET) si dividono tra quelli necessari all'agenzia per adempiere agli obblighi contrattuali e di legge, e quelli commerciali.

 

Per maggiori informazioni consultare Come gestire i consensi al trattamento secondo il nuovo GDPR.

 

Non sei riuscito a risolvere il tuo problema? Accedi all'area Clienti oppure Scrivi a helpdesk@partnersolution.it oppure contattaci via chat

 

Questo articolo ti è stato utile?

1 1 1 1 1 Vota 0.00 (0 Voti)
You are not authorised to post comments.

Comments will undergo moderation before they get published.

Comments powered by CComment